Seleziona Pagina

Ballata di vita esterna

Ballata di vita esterna

E i bambini crescono con occhi profondi,
Che non sanno niente, crescono e muoiono,
E tutti i tipi umani vanno per la loro strada.

E dai frutti amari si diventa dolce
E cadere di notte come uccelli morti
E mentire per qualche giorno e rovinare.

E sempre soffia il vento, e ancora e ancora e ancora e ancora
Sentiamo e parliamo molte parole
E sentire la gioia e la stanchezza delle nostre membra.

E le strade corrono attraverso l’erba, e i luoghi
Ci sono qua e là, pieni di torce, alberi, stagni,
E quelli minacciosi, e quelli mortalmente appassiti ….

Per cosa sono costruiti? E assomigliare
Mai l’uno per l’altra? E sono innumerevoli?
Perché cambiano le risate, i pianti e lo sbiancamento?

A cosa servono tutto questo e questi giochi per noi,
Che siamo grandi ed eternamente soli
E vagare senza mai cercare obiettivi?

Cosa c’è di buono se avete visto così tanto in questo modo?
Eppure, quello che dice “sera” dice molto,
Una parola da cui sgorgano profondità e dolore

Come il pesante miele dei favi cavi.

 

(H. v. Hofmannsthal)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

App Culturale

Dai un’occhiata anche alla mia app culturale!

Nuovi articoli quotidiani sulla storia dell’Europa, la letteratura, la musica classica, le belle arti e altro ancora.

Blogverzeichnisse

Blogheim.at Logo