Il pre-romantico o preromantico dell’Inghilterra inizia a metà del XVIII secolo ed è prevalentemente letterario e legato al tedesco e svizzero Sturm und Drang, nonché al Ritorno alla natura di Rousseau”. Il nuovo sentimento della natura trova espressione architettonica nel giardino paesaggistico, che si è diffuso in tutta Europa come “Giardino Inglese”. (W. Koch)

 

Il giardino paesaggistico all’inglese si è sviluppato in netto contrasto con il giardino barocco alla francese, che ha costretto la natura a forme geometricamente precise. L’esempio più famoso è il parco di Versailles, creato durante il regno di Luigi XIV.

L’idea di fondo era quella di evitare le forme matematicamente rigide delle aiuole e delle siepi potate finora in uso e di progettare il giardino secondo “natura”.

 

Tuttavia, il giardino all’inglese, come tutte le opere dell’uomo, non è affatto naturale, ma un’opera d’arte sublime, orientata verso la pittura di paesaggio allora diffusa e che cercava di imitarla.

 

Il suo aspetto comprende sentieri e fiumi che serpeggiano nel paesaggio e piccoli boschi.

Per accentuare l’orizzonte, antichi templi, rovine artificiali, grotte ed eremi sono stati disseminati in modo apparentemente casuale nel paesaggio senza alcuna pianta apparente, il che ha dato ai giardini all’inglese un aspetto pittoresco ai nostri occhi.