Seleziona Pagina

Ponte di Rialto

Ponte di Rialto

Venezia, La Serenissima, Regina dell’Adriatico, città delle maschere e dell’amore. Venezia, oggi per molti solo la città del romantico giro in gondola sul Canal Grande.

 

Ma Venezia è molto più di una distorsione del suo grande passato. La verità di questa città sta nei racconti che si intrecciano intorno ad essa, e non da ultimo nell’architettura inondata d’acqua delle sue cento isole, su cui i suoi ponti si estendono da incubo.

Uno dei più belli, e certamente il più famoso, è il Ponte di Rialto, costruito tra il 1588 e il 1591, che collega i Sestieri San Marco e San Polo.

 

Il suo architetto fu Antonio da Ponte, detto appunto Antonio da Ponte, che lo costruì su progetto di Giovanni Alvise Boldù.

Egli prevalse su figure importanti come Michelangelo, Andrea Palladio e Jacopo Sansovino, che, pur avendo presentato i loro progetti, non riuscì a convincere il Senato.

 

Secondo le sue idee, fu realizzato un ponte con un unico arco segmentato, che permise un rapido flusso di traffico sul trafficato Canal Grande, cosa che non sarebbe stata possibile con gli altri progetti, che provenivano tutti da più archi.

 

Le difficoltà di costruzione di questa nuova costruzione fecero sì che molte leggende la circondarono fin dall’inizio. Una di queste è la storia di come il loro costruttore ha fatto un patto con il diavolo per completare l’edificio.

Perché già quando il ponte è stato costruito, sembrava avere le sue mani nel gioco. Ancora e ancora una volta la costruzione crollato e ritardato il suo completamento a tempo indeterminato.

Ma Antonio da Ponte, deciso a non fermarsi, incontrò il diavolo di notte e gli promise che era la prima anima ad attraversare il ponte.

In silenzio aveva l’intenzione di far camminare un gallo sul ponte finito e quindi di ingannare il diavolo per il suo salario. A questo scopo istituì delle guardie su entrambi i lati del ponte e ordinò loro di negare l’accesso a qualsiasi anima umana.

 

Ma il diavolo ha saputo della questione, si è travestito dalla moglie incinta del muratore e le ha detto che suo marito la stava aspettando sul ponte. Rapidamente si gettò sui vestiti e partì nel buio della notte.

Le guardie riconobbero la moglie del muratore, credettero alle sue parole e la lasciarono passare.

 

Così il diavolo venne a ricompensa e Antonio da Ponte al suo ponte.

Oggi il Ponte di Rialto è l’attrazione principale per innumerevoli turisti provenienti da tutto il mondo, che intrecciano i propri sogni nella rete della più bella città dell’Adriatico, Venezia, La Serenissima.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

App Culturale

Dai un’occhiata anche alla mia app culturale!

Nuovi articoli quotidiani sulla storia dell’Europa, la letteratura, la musica classica, le belle arti e altro ancora.

Blogverzeichnisse

Blogheim.at Logo