Seleziona Pagina

Un bicchiere d’acqua al caffè

Un bicchiere d’acqua al caffè

Quali storie non si intrecciano intorno al bicchiere d’acqua per il caffè.

Il più diffuso è certamente quello che è destinato a compensare la perdita di liquido causata dal caffè.

Questo non è del tutto sbagliato, perché l’acqua riduce davvero l’effetto diuretico della caffeina.

Ma questo fatto è noto solo dal 20 ° secolo e il bicchiere d’acqua è stato utilizzato per il caffè dal 18 ° secolo.

 

Dobbiamo quindi cercare le radici di questa usanza da qualche altra parte e dato che ho fatto qualche ricerca, vorrei portarvi in un piccolo viaggio: a Vienna del XVIII secolo.

 

Il caffè era già conosciuto qui molto presto e a quel tempo è diventato molto popolare. Soprattutto tra gli aristocratici era “la” nuova bevanda alla moda che veniva servita regolarmente con abbondante latte e zucchero.

Ma c’era il piccolo problema che non si sapeva dove mettere il cucchiaio dopo averlo mescolato.

Nella bella società viennese si riteneva che fosse altrettanto poco raffinato leccare il cucchiaio dopo l’uso quanto semplicemente appoggiarlo sul piattino.

Così l’intraprendente proprietario della casa del caffè ebbe presto l’idea di servire un bicchiere d’acqua in cui il cucchiaio poteva essere messo dopo l’uso.

 

L’unica cosa stupida era che l’acqua viennese era così inquinata che le persone preferivano nasconderla ai loro ospiti.

La gente comune lo usava comunque, ma voleva risparmiare la nobiltà dal cui denaro dipendeva la vista.

 

Così divenne presto una legge non scritta che i caffè viennesi potevano offrire solo acqua cristallina prima di cucinare.

E poiché non volevano essere inferiori alla concorrenza, erano anche disposti ad investire in un sistema comune di trattamento dell’acqua.

Il che naturalmente ha avuto il piacevole effetto collaterale che Vienna è stata una delle prime città del vecchio continente ad avere acqua potabile pulita.

 

L’idea di servire un bicchiere d’acqua con il caffè è stata naturalmente accolta con entusiasmo dalla popolazione viennese e sempre più persone a livello internazionale ne sono venute a conoscenza.

La prima volta che ciò avvenne fu durante il Congresso di Vienna, e quando metà dell’Europa visitò Vienna durante l’esposizione mondiale austriaca del 1873, l’idea si diffuse in altri paesi.

Per questo motivo oggi è consuetudine, quasi ovunque in Europa, servire un bicchiere d’acqua con il caffè.

 

Molto più tardi, quando sempre più ospiti cominciarono a bere quest’acqua, divenne un altro significato.

Non appena il bicchiere era vuoto, un cameriere si affrettò a riempirlo di nuovo. Questa era naturalmente l’occasione ideale per fare un altro ordine senza chiamare il cameriere.

Un’abitudine che purtroppo oggi si nota troppo raramente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

App Culturale

Dai un’occhiata anche alla mia app culturale!

Nuovi articoli quotidiani sulla storia dell’Europa, la letteratura, la musica classica, le belle arti e altro ancora.

Blogverzeichnisse

Blogheim.at Logo